Concerto di Bruno Canino e Duccio Beluffi per pianoforte, violino e viola. Sabato 31 marzo ore 17.00 a Villa Bertelli
22/03/2018
Concerto di Bruno Canino e Duccio Beluffi per pianoforte, violino e viola. Sabato 31 marzo ore 17.00 a Villa Bertelli

Un grande evento per la vigilia di Pasqua a Forte dei Marmi a Villa Bertelli, organizzato dall'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune: sabato 31 marzo alle 17.00 nel Giardino d'Inverno si terrà uno straordinario concerto di Bruno Canino, uno dei pianisti più eccelsi e riconosciuti a livello internazionale, con una carriera prestigiosa che lo ha condotto ai quattro angoli del mondo, insieme a Duccio Beluffi, violinista e violista dell'Orchestra del Teatro alla Scala.
Un duo d'eccezione con un programma di grande fascino che prevede musiche di W. A. Mozart: Sonata Kv 302 in Mi bemolle Maggiore per Pianoforte e Violino; di J. Brahms Sonata: op. 78 in Sol Maggiore per Violino e Pianoforte; di F.Schubert: Sonata in La minore D 821 per Arpeggione e Pianoforte (versione per Viola).
“Sono onorata – sottolinea Graziella Polacci, vicesindaco e assessore alla Cultura e Turismo – che il maestro Canino, insieme al maestro Beluffi, abbiano accolto con entusiasmo il nostro invito. Sono certa che sarà un evento largamente partecipato che soddisferà le aspettative sia dei nostri concittadini che dei turisti che trascorreranno la Pasqua a Forte dei Marmi”. 
I biglietti posto unico, in vendita a 10 euro, sono disponibili sia presso l'Ufficio Informazioni Turistiche che presso la sede di Villa Bertelli.

Ufficio Informazioni Turistiche Forte dei Marmi: aperto da martedì a domenica 9.30-13.00 / 15.30-18.00. Chiuso lunedì.
Via Spinetti 14 - Forte dei Marmi (LU) 55042
Tel.(+39)0584 280292 - 0584 280253 - 340 1473394, E-mail: forteinfo@comunefdm.it 

Fondazione Villa Bertelli: aperta da lunedì a venerdì 9.30 -12.30 / 16.00-19.00, sabato e domenica 16.00-19.00.
Via Mazzini 200 - Forte dei Marmi (LU) 55042
el 058478725, E-mail: info@villabertelli.it

BRUNO CANINO
Bruno Canino ha suonato nelle principali sale da concerto e festivals in Europa, America, Australia, Asia. Da sessant'anni suona in duo pianistico con Antonio Ballista e ha fatto parte per trent'anni del Trio di Milano.
Ha collaborato e collabora con illustri interpreti come Gazzelloni, Cathy Berberian, Accardo, Amoyal, Nicolet, Vittora Mullova, Itzhak Perlmann, Uto Ughi e con i Quartetti Amadeus, Borodin, Quartetto di Tokyo e altri.
E' stato dal 1999 al 2002 Direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia, essendosi dedicato particolarmente alla musica contemporanea: ha lavorato con Dallapiccola, Boulez, Berio, Ligeti, Maderna, Stockhausen, Bussotti.
Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chally, Sawallisch, Pappano con orchestre come la Filarmonica della Scala, Santa Cecilia, Berliner Philarmoniker, New York Philarmonic, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de Paris.
Numerose le sue registrazioni discografiche ( Debussy, Casella, Mozart, Chabrier, Bach, ecc.). Ha tenuto masterclasses in Italia, Germania, Giappone, Spagna, e da trentacinque anni è invitato al Marlboro Music Festival nel Vermont.
Al suo libro <Vademecum del pianista da camera> ha fatto seguito nel 2015 un libro dal titolo <Senza Musica>, sempre edito da Passigli.
 
 
DUCCIO BELUFFI
Duccio Beluffi, Violinista e Violista. Duccio Beluffi si è diplomato in violino a Milano con Felice Cusano. Si è poi laureato al Conservatorio Superiore di Ginevra sotto la guida di Corrado Romano. Presso la Scuola di Musica di Fiesole ha studiato musica da camera con Norbert Brainin, Stevan Gheorgyu, Dario De Rosa e Thomas Brandis. Ha studiato quartetto d’archi con Franco Rossi. Nel 1997 ha vinto, classificandosi al primo posto fra gli idonei, il Concorso Internazionale al Teatro alla Scala, posto che tutt'ora ricopre. Diplomato in viola con lode nel 2008, nello stesso anno vince il Concorso per Prima Viola al Teatro S. Carlo di Napoli. Nel 2009 vince le audizioni, come prima viola, presso la Royal Scottisch National Orchestra di Glasgow e, come co-principal, alla London Philarmonic. A seguito di ciò viene invitato a collaborare con i Berliner Philharmoniker Camerata Ensemble. Nel 2012 consegue l’idoneità come prima viola (primo e unico idoneo) presso l’Orchestra dell’Arena di Verona. Nel 2014 vince il posto di Prima Viola Solista presso il Teatre Liceu di Barcelona. Come violista ha suonato ed inciso i quartetti di Mozart con flauto con Franco Gulli e Sir James Galway, ha tenuto concerti con Salvatore Accardo in quintetto d’archi.