Doppio appuntamento Presentazione del libro “La voce di Impastato” e Commemorazione della Strage di Capaci
22/05/2019 - 23/05/2019
Doppio appuntamento Presentazione del libro “La voce di Impastato”  e Commemorazione della Strage di Capaci


Un doppio appuntamento, a cura dell’Assessorato alla Cultura della Presidenza del Consiglio Comunale, per ricordare la figura di Peppino Impastato e  la strage di Capaci.
Il primo evento è in programma mercoledì 22 maggio alle ore 21.00 presso la Biblioteca comunale di Palazzo Quartieri, dove gli autori di “La voce di Impastato”, il giornalista Ivan Vadori, da sempre in prima linea per la difesa dell’art. 21 e promotore della cultura antimafia, e il fotografo Elia Falaschi, racconteranno la genesi del libro, al quale ha scritto la prefazione Giovanni Impastato, fratello di Peppino. 
Si tratta di un vero e proprio percorso d’inchiesta giornalistica concretizzatosi in sei anni di interviste ad alcuni tra i principali protagonisti dell’antimafia italiana, da Lirio Abbate a Don Ciotti, arricchito da una documentazione fotografica sui luoghi chiave della vita di Peppino Impastato, realizzata in un rigoroso contrasto bianconero, volutamente scelto per enfatizzare la potenza del messaggio espressivo. Moderatore dell’incontro sarà Massimo Marsili mentre Elisabetta Salvatori leggerà alcuni passi del libro. “Un incontro importante, – commenta il vicesindaco e Assessore alla Cultura Graziella Polacci – mirato soprattutto al coinvolgimento e sensibilizzazione dei nostri giovani, affinché possano conoscere e capire al meglio questa essenziale parte di storia da ricordare sempre. Un’ autentica lezione sull’antimafia a cui invito tutti a partecipare.”
Il giorno seguente, 23 maggio, alle ore 12, Vadori e Falaschi incontreranno gli studenti del Liceo Scientifico Michelangelo, presso la scuola stessa, per parlare di mafia e delle straordinarie persone che hanno dato la vita per denunciarla e sconfiggerla.
La commemorazione ufficiale della Strage di Capaci, promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale, avrà luogo giovedì 23 maggio alle ore 11.00 davanti al cippo dedicato alla memoria di Falcone e Borsellino nella pineta omonima. Accanto al Presidente Simona Seveso e alle autorità intervenute, saranno presenti due classi di studenti del Liceo Scientifico Michelangelo.
“E’ sempre con grande commozione – ha dichiarato la presidente del consiglio comunale Simona Seveso - che torno a commemorare la strage di Capaci, dove Giovanni Falcone, simbolo di un’Italia giusta, è stato ucciso. Un cordoglio che abbraccia anche i rappresentanti delle forze dell’ordine, morti insieme a lui. Una ferita ancora aperta, che rappresenta il buio delle coscienze, che l’ha provocata”.